Whistleblowing – Segnalazione illeciti

  • Servizio attivo

Segnalazioni illeciti da parte di dipendenti dell'Ente e dai dipendenti e collaboratori delle imprese fornitrici e realizzatrici di opere pubbliche della stessa.


A chi è rivolto

Dipendenti dell'Ente e dai dipendenti e collaboratori delle imprese fornitrici e realizzatrici di opere pubbliche affidate dalla Provincia di Teramo.

Descrizione

L’articolo 54 bis del Decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165, introdotto dalla Legge Anticorruzione n.190/2012 e poi modificato dalla Legge n.179/2017, introduce le “Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell’ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato”, il cosiddetto whistleblowing.

In particolare, il comma 5 dispone che, in base alle nuove linee guida di ANAC, le procedure per il whistleblowing debbano avere caratteristiche precise. In particolare “prevedono l’utilizzo di modalità anche informatiche e promuovono il ricorso a strumenti di crittografia per garantire la riservatezza dell’identità del segnalante e per il contenuto delle segnalazioni e della relativa documentazione”.
La Provincia di Teramo utilizza GlobaLeaks, un software open-source gratuito sviluppato dal Centro Hermes per la Trasparenza e i Diritti Umani e Digitali, adottando la piattaforma informatica prevista per adempiere agli obblighi normativi e in quanto ritiene importante dotarsi di uno strumento sicuro per le segnalazioni.

Le caratteristiche di questa modalità di segnalazione sono le seguenti:

  • Separa i dati identificativi del segnalante dal contenuto della segnalazione, prevedendo l'adozione di codici sostitutivi dei dati identificativi, in modo che la segnalazione possa essere processata in modalità anonima e rendere possibile la successiva ricostruzione dell'identità del segnalante nei soli casi consentiti;
  • Gestisce le segnalazioni in modo trasparente attraverso un iter procedurale definito e comunicato all'esterno con termini certi per l'avvio e la conclusione dell'istruttoria;
  • Mantiene, per quanto possibile, riservato il contenuto delle segnalazioni durante l'intera fase di gestione della segnalazione;
  • Adotta protocolli sicuri per il trasporto dei dati in rete nonché l'utilizzo di strumenti di crittografia per i contenuti delle segnalazioni e dell'eventuale documentazione allegata;
  • Adotta adeguate modalità di conservazione dei dati e della documentazione (fisico, logico, ibrido);
  • Adotta politiche di tutela della riservatezza attraverso strumenti informatici (disaccoppiamento dei dati del segnalante rispetto alle informazioni relative alla segnalazione, crittografia dei dati e dei documenti allegati);
  • Adotta politiche di accesso ai dati (funzionari abilitati all'accesso, amministratori del sistema informatico).

Come fare

Cosa serve

La denuncia presentata dal “segnalante” può essere anonima o contenere i dati personali identificativi del
segnalante. In ogni caso essa deve:

  • essere circostanziata;
  • riguardare fatti riscontrabili e conosciuti direttamente dal denunciante e non riportati o riferiti da altri soggetti;
  • contenere una chiara descrizione dei fatti, tempi e modi con cui si è realizzata la presunta condotta illecita.

Maggiori dettagli sulla procedura sono, comunque, riportati nel Manuale utenti, reperibile sul sito istituzionale della Provincia, sezione Amministrazione Trasparente, sottosezione Altri contenuti/prevenzione della corruzione.

Tempi e scadenze

Il Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza, all’atto del ricevimento della segnalazione, provvede ad avviare la procedura interna per la verifica dei fatti rappresentati, investendo le strutture competenti per il prosieguo delle attività. 

Sulla base della valutazione dei fatti oggetto della segnalazione, il Responsabile della prevenzione della corruzione (con l’eventuale ausilio dei collaboratori individuati) può decidere, in caso di evidente e manifesta infondatezza, di archiviare la segnalazione.
Il contenuto della segnalazione potrà essere trasmesso, a cura del Responsabile, ad altri soggetti interessati per consentire loro le valutazioni del caso e/o le eventuali iniziative in merito da intraprendere: le risultanze dell’istruttoria dovranno essere comunicate al Responsabile entro e non oltre 30 giorni dalla trasmissione della segnalazione, salvo proroga, per giustificato motivo, di ulteriore 15 giorni.
Qualora, all’esito delle opportune verifiche, la segnalazione risulti infondata, il Responsabile archivia la segnalazione.

Il Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza, a conclusione degli accertamenti, informa dell’esito il segnalante entro il termine di 120 giorni dal ricevimento della segnalazione.

Casi particolari

I cittadini che intendono segnalare situazioni di illecito (fatti di corruzione ed altri reati contro la pubblica amministrazione, fatti di supposto danno erariale o altri illeciti amministrativi) commessi nell'Ente - Provincia di Teramo, di cui sono venuti a conoscenza possono utilizzare il modello allegato.
La segnalazione deve essere inoltrata al Responsabile per la Prevenzione della Corruzione e Trasparenza e può essere presentata secondo una delle seguenti modalità:

  1. mediante invio all'indirizzo di posta elettronica: segretario@provincia.teramo.it (firmata digitalmente o con firma autografa e scansionata).
  2. a mezzo del servizio postale, in busta chiusa, indirizzata al Responsabile per la Prevenzione della Corruzione e Trasparenza, Via G. Milli, 2 - 64100 Teramo, recante la seguente dicitura: "Riservata personale";
  3. a mezzo consegna a mano presso l'Ufficio Protocollo della Provincia di Teramo, Via G. Milli, 2 - Teramo, in busta chiusa, indirizzata al Responsabile per la Prevenzione della Corruzione e Trasparenza, recante la seguente dicitura: "Riservata personale".

Unità organizzativa di riferimento

Segreteria Generale

Via Giannina Milli, 2 - 64100 Teramo

Sede della Provincia di Teramo

Contatti

Argomenti:

Pagina aggiornata il 25/01/2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri