Trasporti eccezionali

  • Servizio attivo

Richiesta trasporti eccezionali - Provincia di Teramo


A chi è rivolto

Imprese e società che operano nel settore dei trasporti eccezionali.

Descrizione

Il Servizio Trasporti eccezionali si occupa del rilascio delle specifiche autorizzazioni alla circolazione per tutti i veicoli e i trasporti eccezionali, ossia per tutti quei veicoli che, ai sensi dell’art. 10 del Codice della Strada, superino per specifiche esigenze funzionali, i limiti di sagoma o massa stabiliti negli articoli 61 e 62 del codice stesso.

Tali veicoli, (aggiunti ai mezzi agricoli e alle macchine di cantiere soggette anch’esse ad apposita autorizzazione da parte del medesimo servizio), raggiungono un numero considerevole nella nostra Provincia, tanto che il numero di pratiche evase è pari a circa 1100 l’anno.

Il rilascio di tali autorizzazioni richiede un’attività istruttoria piuttosto complessa in quanto in essa si fondono aspetti più prettamente burocratici ed amministrativi con valutazioni di carattere tecnico di difficile attuazione, dovendosi ogni volta accertare che i mezzi transitanti sulle strade dell’intero territorio provinciale (si badi bene non solo sulle Provinciali) siano idonei alle infrastrutture che percorrono senza creare intralci alla circolazione o peggio danni alle infrastrutture viarie.

Come fare

La richiesta deve possibilmente essere presentata almeno 15 giorni prima della data fissata per il viaggio o della data di decorrenza del periodo di autorizzazione richiesto

Modalità di presentazione della domanda:

Inviando il modulo pdf via pec

Scarica il modulo pdf compilabile e invialo alla pec dell'Ente protocollo@pec.provincia.teramo.it corredato di tutti gli allegati necessari.

Il file pdf può essere firmato digitalmente o con firma autografa (in tal caso allegare anche il documento di riconoscimento del soggetto che firma il modulo)

Presentando la pratica da Portale

Sul portale ci sono 3 tipologie di pratiche:

  1. Nuova richiesta di trasporto eccezionale
  2. Rinnovo di una precedente autorizzazione
  3. Proroga di una autorizzazione.

La richiesta è a istanza di parte del soggetto interessato all’intervento.

Cosa serve

Per la richiesta a istanza di parte i documenti da fornire sono:

  1. Istanza di richiesta (tramite portale)
  2. Modulo di delega (se necessario)
    Scarica il modello pdf compatibile
  3. Documentazione tecnica relativo al veicolo per il quale si richiede l'autorizzazione.
  4. Documenti di circolazione: fotocopia autenticata dei documenti di circolazione o dei documenti sostitutivi dei veicoli rilasciati dalla M.C.T.C. oppure fotocopia integrale dei documenti di circolazione più dichiarazione di conformità all'originale di copia sottoscritta dal legale rappresentante della Società di trasporti o dal proprietario del veicolo o dal rappresentante legale della Ditta costruttrice con allegata la fotocopia di un documento di identità;
  5. Documenti probativi della natura, dimensioni, e peso della merce trasportata;
  6. Schema grafico con vista longitudinale, trasversale e planimetrica del veicolo/convoglio con relativo carico;
  7. Copie dei contratti di assicurazione dei veicoli;
  8. Ricevuta pagamento pagoPA per le spese di indennizzo di maggiore usura;
  9. Copia dell'autorizzazione di cui al comma 5 dell'art. 14 del Regolamento, rilasciata dalle Ferrovie dello Stato o altro concessionario;
 

Tempi e scadenze

Quindici giorni dalla ricezione della domanda, salvo sospensioni per eventuali richieste di integrazioni.

Quanto costa

Le spese sono differenziate in base alla tipologia di istanza:

  1. Nuova istanza di trasporto eccezionale:
    • spese di Istruttoria di € 21,17;
    • 1 marca da bollo da € 16,00 da apporre sull’istanza;
    • 1 marca da bollo da € 16,00 da apporre sul provvedimento di concessione;
    • spese per l'indennizzo di maggiore usura della strada (nel caso di eccedenza in massa).
  2. Rinnovo o proroga:
    • spese di Istruttoria di € 21,17;
    • 1 marca da bollo da € 16,00 da apporre sull’istanza.

Nell'ipotesi di invio tramite pec dell'istanza, il pagamento può essere effettuato tramite pagoPA sul portale dedicato.

Nel caso di procedura online le spese per indennizzo di maggiore usura vanno pagate prima di avviare l'istanza in quanto è necessario allegare la ricevuta. Il pagamento delle spese di istruttoria ed i bolli vengono proposti tramite pagoPA al termine della procedura di inserimento dei dati della pratica.

Ricordiamo che il bollo è assolto in modalità virtuale (Aut. Agenzia Entrate n. 17823 del 13/04/2018), di conseguenza l'obbligo di apposizione dei bolli si concretizza con il pagamento all'ente degli importi corrispondenti.

Unità organizzativa di riferimento

I Centro viabile

Via Capuani 1, 64100 Teramo

Sede della Provincia di Teramo

Contatti

Telefono: 0861.331571

Email: progettazione.1centro@provincia.teramo.it

Argomenti:

Pagina aggiornata il 18/10/2023

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri