Tu sei qui: Home Sala Stampa Progetto “RealStart”, presentati i 40 under 35 che seguiranno il corso all’Università di Teramo Obiettivo finale: creare una Cooperativa di Comunità, la prima nella provincia teramana.
Azioni sul documento

Progetto “RealStart”, presentati i 40 under 35 che seguiranno il corso all’Università di Teramo Obiettivo finale: creare una Cooperativa di Comunità, la prima nella provincia teramana.

creato da Ufficio Stampa
Info
pubblicato 08/08/2018 13:49

 

Teramo 8 agosto 2018. Selezionati con bando pubblico i 40 giovani (dai 18 ai 35 anni) residenti nei Comuni del cratere sismico che grazie ad un percorso di formazione che sarà svolto dall’Università di Teramo acquisiranno la qualifica di accompagnatore turistico (riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico con codice ISTAT Professioni: 3.4.1.5.1. – Guide ed accompagnatori naturalistici e sportivi – 3.4.1.5.2. – Guide turistiche) per poi andare a costituire la prima Cooperativa di comunità della provincia teraman

Questa mattina i partecipanti al progetto insieme ai rappresentanti degli enti e delle associazioni che aderiscono si sono ritrovati nella Sala consiliare della Provincia per il debutto ufficiale dell’iniziativa.

“Non si tratta di un posto di lavoro ma dell’opportunità di intraprendere un’attività d’impresa assistita e supportata, e questo è il grande valore aggiunto, da un ampio e significativo partnerariato pubblico.” Ha spiegato questa mattina il consigliere delegato Mirko Rossi che ha seguito la progettazione e l’organizzazione di Realstart.

Al progetto, capofila la Provincia, aderiscono sedici Comuni del cratere, l’Università di Teramo, l’Ente Parco Gran Sasso-Laga, il Cope, il Bim e numerose Associazioni. Il bando è stato curato dall’ANCI e i fondi (145 mila euro) sono quelli della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della gioventù.

Il cronoprogramma include numerose azioni; dalla formazione dei 40 giovani che diventeranno accompagnatori turistici ed esperti di comunicazione social, alla realizzazione, in collaborazione con il BIM, di un sito dedicato al territorio fino alla creazione di punti “fisici” informativi. I giovani formati (2 per ogni Comune partecipante e 4 per i comuni di Isola del Gran Sasso, Civitella del Tronto, Montorio e Campli) andranno a costituire una Cooperativa di Comunità che collaborerà con le istituzioni che hanno aderito al progetto per organizzare azioni di promozione turistica e culturale.

Il nostro è l’unico progetto che ha scelto di lavorare su un’azione molto concreta e se l’obiettivo finale è la creazione di una cooperativa non vi è dubbio che la qualità e la quantità di competenze che verranno trasferite ai giovani con il corso organizzato dall’Università, rappresenta, di per sé, un’azione particolarmente significativa” ha sottolineato Rossi.

Per l’Università, questa mattina, era presente Christian Corsi (docente di Comunicazione d’impresa a Scienze della comunicazione): “Turismo e marketing territoriale non si improvvisano, il corso ha un’impianto molto solido con 280 ore di didattica frontale e 120 ore di stage. I giovani che sono stati selezionati, con la loro partecipazione, hanno già testimoniato la volontà di voler rimanere e investire in questo territorio: un territorio che per tornare a crescere ha bisogno di giovani motivati”.

L’augurio del presidente, Renzo Di Sabatino: “E’ bello vedervi qui, dovete crederci, questo territorio ha bisogno di voi. La Provincia sarà al vostro fianco per tutto il percorso e certamente va ringraziato il consigliere Rossi per aver intuito le potenzialità di un finanziamento e per averlo da subito indirizzato verso un’azione concreta e utile”.

I Comuni partecipanti sono: Teramo, Campli, Castelli, Castel Castagna, Colledara, Cortino, Civitella del Tronto, Crognaleto, Fano Adriano, Isola del Gran Sasso, Montorio al Vomano, Pietracamela, Rocca Santa Maria, Torricella Sicura, Tossicia, Valle Castellana.

Questa mattina erano presenti, fra gli altri, il sindaco di Cortino Gabriele Minosse, l’assessore comunale di Campli Angela Vanni, l’assessore comunale di Isola del Gran Sasso Amelide Francia, il sindaco di Castelli nonché consigliere provinciale Rinaldo Seca, Davide D’Innocenzo del Cope.

La cooperativa di comunità è un modello diinnovazione sociale (regolamentato da una legge regionale) dove i cittadini sono al tempo stesso produttori e fruitori di beni e servizi; è un modello che crea sinergia e coesione mettendo a sistema le attività di cittadini, imprese, associazioni e istituzioni rispondendo ad esigenze di mutualità. Si tratta di esperienze che coniugano le tematiche e valori della cittadinanza attiva, della sussidiarietà, della gestione dei beni comuni e la solidarietà.

I giovani selezionati:

- Debora Di Pietro

- Ilaria Ghirardi

- Valentina De Angelis

- Walter Moretti

- Lisa Di Stefano

- Alessia Di Stefano

- Cristian D’Archivio

- Silvia Varelli

- Cristina Cerasi

- Cristina D’Ascenso

- Chiara Matone

- Fabio Ragusi

- Cristiano Catalini

- Francesca Di Simone

- Alessia Marchetti Cleonice

- Silvia D’Ecclesia

- Mirko De Berardinis

- Serena Sacchetti

- Rosy Cavacchioli

- Martina Recchiuti

- Martina Di Battuto

- Francesca Santori

- Marino Cardelli

- Gaia Farinelli

- Serena Gallo

- Francesca Di Luigi

- Alex Reverberi

- Sandra Romani

- Andrea Bruni

- Federica Di Donato

- Chiara Sensoli

- Andrea Mazzarulli

- Valeria Di Sabatino

- Federica Di Gennaro

- Mattia Grassi

- Carla Nori

- Milena Croce

- Alessia Pilotti

- Paolo Nori

- Antonella Cipolletti

 

Valuta la qualità complessiva di questo articolo. Grazie

2.75
Ricerca
Cerca nei contenuti

Cerca persone e servizi