Tu sei qui: Home Sala Stampa Paride a Bruxelles: fra i migliori esempi europei
Azioni sul documento

Paride a Bruxelles: fra i migliori esempi europei

creato da Ufficio Stampa
Info
pubblicato 28/02/2019 10:32

Pavone: "Investire in infrastrutture intelligenti: questa la strada da seguire per intercettare i finanziamenti".

I risultati del progetto "Paride" presentati a Bruxelles nel contesto del "Covenant of Mayors investment forum - Energy Efficiency Finance Market Place" (19-21 febbraio) organizzato dalla Commissione Europea per raccontare quelli che sono considerati i migliori progetti realizzati in tutta l'area UE.

A rappresentare la Provincia di Teramo, ente titolare del progetto, il consigliere delegato all'Ambiente, Domenico Pavone e tutto lo staff dell'Agenzia per l'Energia (interamente partecipata della Provincia) a  partire dall'amministratore Lucio Ricci e dal funzionario Graziano D'Eustachio.

Paride è considerata una storia di successo sia per il numero di enti locali che la Provincia è riuscita a coinvolgere sia per il consistente investimento realizzato attraverso le ESCO (oltre 25 milioni di euro) sia, infine, per il risparmio energetico certificato: oltre il 40% sui consumi dell'illuminazione pubblica (da progetto è prevista la sostituzione di tutta la vecchia rete con i led di nuova generale e una serie di servizi quali video sorveglianza, wi-fi, monitoraggi ambientali etc etc).

"La nostra Provincia, anche grazie ad Agena, può vantare la realizzazione di progetti ad alto tasso di innovazione, come Paride e il Patto dei Sindaci, che hanno interessato scuole e locali pubblici e che ci sono stati interamente finanziati dalla comunità europea - commenta il consigliere provinciale Domenico Pavone -  ad oggi la nostra reputazione a Bruxelles è molto alta e questo ci permetterà di avere una buona valutazione sui prossimi bandi ai quali certamente vorremo partecipare perchè questi progetti sono quelli che consentono di intercettare i finanziamenti più importanti e rafforzano la capacità di cooperazione fra enti locali proprio in un'ottica di area vasta: un elemento che in Europa è considerato di particolare rilevanza. Il riconoscimento è arrivato da una platea qualificata selezionata dalla Commissione, oltre 500 rappresentanti provenienti da tutti i Paesi europei".

Il percorso di Paride è iniziato nel 2011 con la giunta di Valter Catarra su iniziativa del Presidente e dell'allora assessore all'ambiente Francesco Marconi ed è stato confermato dalla Giunta Di Sabatino che l'ha portato a compimento. Molti i Comuni che hanno già concluso i lavori, proprio nei giorni scorsi anche il capoluogo ha dato il via alla seconda parte del progetto.

archiviato sotto: ,

Valuta la qualità complessiva di questo articolo. Grazie

3.0
Ricerca
Cerca nei contenuti

Cerca persone e servizi