Tu sei qui: Home Sala Stampa “Io non rischio”: campagna nazionale per le buone pratiche di protezione civile Il 12 e 13 ottobre volontari in piazza a Teramo.
Azioni sul documento

“Io non rischio”: campagna nazionale per le buone pratiche di protezione civile Il 12 e 13 ottobre volontari in piazza a Teramo.

creato da Ufficio Stampa
Info
pubblicato 04/10/2019 12:53

Teramo 4 ottobre 2019. Presentata questa mattina in Provincia la campagna "Io non rischio" della Protezione Civile che per due giorni farà tappa nel capoluogo. A presentare l'iniziativa il presidente dell'Associazione di volontariato Protezione Civile "GranSasso d'Italia", Alessandro Lellii e la referente di piazza, Federica Di Paolo; il consigliere provinciale delegato alla Protezione Civile Gennarino Di Lorenzo; il sindaco di Teramo, Gianguido D'Alberto, il vicepresidente dell'ente, Alessandro Recchiuti.

Il volontariato di protezione civile, le Istituzioni e il mondo della ricerca scientifica si impegnano insieme per comunicare sui rischi naturali che interessano il nostro Paese. Il 12 e 13 ottobre volontari e volontarie di protezione civile allestiranno punti informativi “Io non rischio” nelle principali piazze italiane, per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto e – novità dell’edizione 2019 – anche il rischio vulcanico in occasione dell’esercitazione nazionale Exe Flegrei 2019.

Quest’anno la campagna promossa e realizzata dal Dipartimento della Protezione CivileAnpasIngvReLuisFondazione Cima si terrà il 12 e 13 ottobre in occasione dell’apertura della Settimana della Protezione civile: 7 giorni di eventi ed iniziative a livello nazionale e locale in cui i cittadini italiani potranno entrare a contatto con le donne e gli uomini del Servizio nazionale della protezione civile.

Sabato 12 e domenica 13 ottobre, in contemporanea con le altre città in tutta Italia, anche Teramo partecipa alla campagna “Io non rischio”.

Per scoprire cosa ciascuno di noi può fare per ridurre il rischio terremoto e maremoto, l’appuntamento è in Piazza Martiri. Oltre al punto informativo, quest’anno i volontari hanno organizzato una "Caccia al tesoro" per scoprire attraverso il gioco come ci si protegge dal terremoto.

“Io non rischio” non è solo lo slogan della campagna ma è un proposito, è la pacifica battaglia che ciascun cittadino può portare avanti per la diffusione delle informazioni che ci aiutano a vivere più sicuri.

Sul sito ufficiale della campagna, www.iononrischio.it, è possibile consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un terremoto, un maremoto o un’alluvione.

Valuta la qualità complessiva di questo articolo. Grazie

2.81818181818
Ricerca
Cerca nei contenuti

Cerca persone e servizi