Tu sei qui: Home Aree tematiche Sociale Centro Antiviolenza "La Fenice" Vetrina iniziative contro la violenza Castelli. "Scarpette Rosse". Evento sostenuto dall' Associazione Italiana Città della Ceramica
Azioni sul documento

Castelli. "Scarpette Rosse". Evento sostenuto dall' Associazione Italiana Città della Ceramica

creato da Servizio Civile Provincia di Teramo
Info
ultima modifica 26/11/2019 11:00

Un paio di scarpette rosse in ceramica, come simbolo della crescente sensibilizzazione alla violenza di genere, è stato donato dal comune di Castelli al centro antiviolenza La Fenice, nell’ambito della manifestazione Nazionale Scarpette Rosse, promossa dall' Associazione Italiana Città della Ceramica (AICC).

Il Comune di Castelli dice No alla violenza di genere e come socio della AICC ( Associazione Italiana Citta‘ della Ceramica) ha aderito alla terza edizione della manifestazione nazionale "Scarpette rosse" il 25 novembre 2019 in onore della "Giornata internazionale contro la violenza sulle donne". Le scarpette rosse realizzate dai maestri ceramisti, simbolo di lotta alla violenza e portatrici di un messaggio di amore e rispetto, sono state le protagoniste della manifestazione. Esposte fin dalla mattina e per tutta la giornata sullo steccato del belvedere della centralissima piazza Roma, il cuore del borgo, e nel pomeriggio sono state donate a persone, enti e associazioni che si prodigano ogni giorno per aiutare le donne in difficolta‘, ai familiari delle vittime e alle dirette interessate che lottano per avere giustizia. Nel pomeriggio alle 15 l’inaugurazione ufficiale della mostra “ Ester sono io” dedicata alla compianta dottoressa Ester Pasqualoni nelle vetrine espositive di via Silvio Antoniano. Ester, una donna e una dottoressa straordinaria, è diventata il simbolo di tutte le donne teramane, che unite nel dolore per la sua tragica perdita, portano avanti la battaglia contro questo fenomeno che miete ogni giomo le sue vittime innocenti. L’ottava tappa di questa esposizione itinerante collocata a Castelli fino al 17 gennaio (dopo Teramo, Giulianova, Roseto, Martinsicuro, l'Università di Teramo e l'Università D'Annunzio di Pescara) di lavori dei fotografi abruzzesi — Annamaria Draghigi, Chiara Pesci, Matteo La Penna, Walter Massimi, Arnaldo Pilotti, Antonio Pigliacelli, Cristian Palmieri, Alice Vincenzetti, Yuri Tommasini - promossa dall’amministrazione comunale con la collaborazione della rete antiviolenza “ Ester sono io” e della presidentessa Anna Di Donatantonio. A seguire nel centro di aggregazione “Et sarrimo boni amici” c'è stato un incontro — conferenza nel quale l’amministrazione comunale ha donato le scarpette rosse in ceramica:

- in ricordo delle vittime teramane della furia omicida degli uomini - Ester Pasqualoni, Remuccia Di Paolantonio, Mihaela Roua e Monia Di Domenico;

- a Gessica Notaro, la ragazza sfregiata dall’acido dal suo ex findanzato che ha seguito l'evento in videoconferenza;

- alla Prefettura di Teramo;

- al centro antiviolenza provinciale “ La Fenice” e alla casa rifugio “ Casa Maia” di Teramo;

- alla Commissione Pari Opportunità della Provincia di Teramo;

- al Codice Rosa nazionale e allo staff del Codice Rosa del Pronto Soccorso di Teramo;

- alle associazioni “ Bon Ton”, “ Giustizia per Monia” e alla rete antiviolenza “ Ester sono io”

- al Comune di Isola del Gran Sasso.

Durante la cerimonia ci sono stati dei momenti di confronto tra gli ospiti e il pubblico, un reading letterario a tema “ La donna”. A seguire, alle 18, il concerto per piano a 4 mani dei “ B&W”.

"L’arte può veicolare tanti messaggi e in questa circostanza l’artigianato di Castelli si fa strumento di contrasto alla violenza di genere e il simbolo di diffusione della cultura del rispetto e dell’amore" — ha commentato il sindaco di Castelli Rinaldo Seca — "Abbiamo deciso di aderire con onore alla manifestazione Scarpette rosse promossa dalla Aicc in ricordo di tutte le vittime della crudeltà umana e come segno di gratitudine a chi ogni giomo, con impegno costante e dedizione, aiuta le vittime, e promuove la cultura della non - violenza. Dobbiamo unirci tutti insieme per sconfiggere questa piaga".

 

 

Pubblicazione curata dal Comune di Castelli.

Allegati
— Classificato con: Aree tematiche:

Valuta la qualità complessiva di questo articolo. Grazie

3.0